LA MUSICA DEI LUCIFERI: IL PARADOSSO DI ERICH ZANN

fiat lux

Parma è una città piccola, oltre che una città universitaria, nella quale il famoso paradigma dei sei gradi di separazione può tranquillamente ridursi a tre, se non addirittura a due. In una città come questa – in cui vivono duecentomila anime, se non di più – è fin troppo facile rivedere spesso volti conosciuti ed è ancor più facile che qualcuno che non conoscete non sia altro che, al massimo, il fratello (o la sorella) dell’amico di un’amica.
Nemmeno i Luciferi erano facce nuove. Avevo già avuto occasione di incrociarli in alcuni locali notturni della città, ma soprattutto, avevo passato una serata in compagnia del bassista e del batterista qualche mese addietro […]

***

Intervista realizzata per Impatto Sonoro, versione integrale a questo link: Intervista ai Luciferi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...